Università degli Studi di Trento 

Provincia Autonoma di Trento

Corso di perfezionamento Post-Universitario
10a Edizione A.A. 2002/2003
GESTIONE E CONTROLLO
DELL' AMBIENTE
Bonifica dei siti contaminati
Trento, 27 marzo – 10 maggio 2003
 

Oggetto e finalità del Corso - Programma - Informazioni generali - Modulo d'iscrizione - Download Modulo
 

OGGETTO E FINALITA’ DEL CORSO

La decima edizione del corso post-universitario "Gestione e controllo dell'ambiente", promosso su iniziativa congiunta dell’Università degli Studi e della Provincia Autonoma di Trento, si propone di affrontare il tema della bonifica dei siti contaminati.

La presenza di siti contaminati da attività industriali rappresenta un problema ambientale di prioritaria importanza per i paesi industrializzati ed in via di sviluppo; anche l’Unione Europea è attiva da parecchi anni con azioni che perseguono il duplice obiettivo di migliorare la legislazione comunitaria in materia di prevenzione e recupero dei siti contaminati e di contribuire, attraverso finanziamenti alla ricerca, al progresso tecnologico dei sistemi di monitoraggio e di bonifica.

Nel recente passato, in Italia, le azioni nei confronti degli innumerevoli casi di inquinamento che si andavano progressivamente a scoprire sono apparse poco incisive, anche a causa di una legislazione spesso carente nei settori della protezione delle risorse idriche sotterranee e del suolo.  Recentemente l’interesse, e con esso l’allarme suscitato anche dalla scoperta di alcuni casi eclatanti, è emerso con vigore a seguito dell'emanazione del decreto 16 maggio 1989 del Ministero dell'Ambiente riguardante l'elaborazione dei Piani Regionali di Bonifica, e successivamente, del decreto ministeriale 25 ottobre 1999, n° 471, che ha dato attuazione al disposto dell’art. 17 del  “Decreto Ronchi” (D.L. 22/97). Con quest’ultimo decreto sono stati fissati i criteri e le procedure amministrative da seguire per giungere alla progettazione ed alla successiva esecuzione degli interventi di bonifica. In questo contesto il decreto assegna particolare importanza alle attività di controllo e monitoraggio.

Il corso intende fornire ad amministratori, tecnici e progettisti, un insieme strutturato di conoscenze utili per affrontare e gestire interventi di bonifica ambientale. L’esposizione degli argomenti trattati nel corso verrà accompagnata dalla discussione di alcuni casi di specie che per finalità ed originalità costituiscono esempi dello stato dell’arte raggiunto nel settore della bonifica dei siti contaminati. [INIZIO]

DESTINATARI DEL CORSO

   

Il corso è rivolto a quanti nella pubblica amministrazione - in particolare province autonome, regioni e comuni - nella libera professione, siano direttamente o indirettamente coinvolti nell’identificazione e caratterizzazione dei siti contaminati, nella redazione di piani regionali, nella supervisione dell’iter amministrativo degli interventi di bonifica, nella pianificazione delle azioni di risanamento ed infine, nell’individuazione ed applicazione delle tecniche di bonifica adatte al caso trattato.

II corso è riconosciuto come corso di perfezionamento ai sensi dell’ordinamento universitario.

Il numero di partecipanti ammessi al corso è di 25. [INIZIO]

ARTICOLAZIONE DIDATTICA

   

II corso si svolge in 64 ore organizzate in quattro moduli di tre giornate consecutive (dal pomeriggio del giovedì al sabato mattina, per un totale di 16 ore), a partire da giovedì 27 marzo per concludersi sabato 10 maggio 2003.

Le lezioni si tengono a Trento presso la Facoltà di Ingegneria.[INIZIO]
 
 

PROGRAMMA

giovedì 27 marzo 2003

ore 15.00 Registrazione dei partecipanti

Conferenza di apertura del corso, Sala Conferenze della Facoltà di Ingegneria

La bonifica dei siti contaminati: la situazione nazionale

On. Francesco Nucara, Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, Roma         

 

Primo modulo – 28 e 29 marzo 2003

 

ASPETTI NORMATIVI PROGETTUALI E URBANISTICI

venerdì 28 marzo

ore 9.00         Legislazione vigente (D.M. 471 25 ottobre 1999 e leggi collegate)

                     avv. Pasquale Giampietro, Libero professionista, Roma

 

ore 10.30       Sistema sanzionatorio penale

                     dott. Bruno Giardina, Sost. Procuratore della Repubblica, Tribunale di  Trento

 

ore 12.00        Programma Nazionale di bonifica dei siti contaminati

                      ing. Marco Giangrasso, Ministero dell’Ambiente, Roma

 

ore 14.30        Destinazione d’uso dei siti bonificati

                      arch. Andreas Kipar, Libero professionista, Milano

 

ore 16.30        Standard di qualità del suolo e delle acque sotterranee

                      dott.a Loredana Musmeci, Istituto Superiore di Sanità, Roma

 

sabato  29 marzo

ore  9.00         Iter progettuale degli interventi di bonifica

dott. Luca Raffaelli, Provincia di Milano 

 

ore 10.00        La bonifica delle aree industriali dismesse di Trento Nord: aspetti urbanistici

                      arch. Alverio Camin, Provincia Autonoma di Trento

 

ore 11.00        Iter progettuale: casi  di specie

ing. Stefano Rigatelli, Regione Piemonte, Torino

dott. Paolo Campaci, ARPAV, Castelfranco Veneto (Treviso)

 

Secondo modulo - 10, 11 e 12 aprile 2003

 

CARATTERIZZAZIONE DEI SITI CONTAMINATI E ANALISI DI RISCHIO

 

giovedì 10 aprile  

ore 14.30        Piano della caratterizzazione: sistemi di indagine e monitoraggio

prof. Antonio Di Molfetta, Politecnico di Torino

 

 ore 16.30       Piano della caratterizzazione: casi di specie

prof. Antonio Di Molfetta, Politecnico di Torino

 

venerdì 11 aprile

ore  9.00         Caratterizzazione idrogeologica con metodi convenzionali

ing. Giorgio Cassiani, Università degli Studi di Milano-Bicocca

 

ore 11.00        Caratterizzazione idrogeologica con metodologie geofisiche

dott.a Annalisa Zaja, Università degli Studi di Padova       

 

ore 14.30        Principi dell’analisi di rischio sanitario-ambientale

prof. Giuliano Ziglio, Università degli Studi di Trento

 

ore 16.30        Principi dell’analisi di rischio ecologico

dott.a Francesca Quercia, APAT, Roma

 

sabato 12 aprile

ore  9.00         Caratterizzazione del contenuto naturale in metalli nei terreni del fondovalle del Comune di Trento con particolare riferimento al piombo

                       dott. Giovanni Segatta, Comune di Trento

 

ore 10.00        Analisi di rischio: casi di specie

ing. Pietro Jarre, Golder Associates Geoanalysis Srl, Torino

ing. Cristiano Pozzi, Dames & Moore International S.r.l., Milano           

 

Terzo modulo – 23 e 24 aprile 2003

 

INTERVENTI DI BONIFICA DEGLI ACQUIFERI

 

mercoledì 23 aprile

ore   9.00        Trattamenti in situ (Bioventing/Biosparging) 

                       dott. Kurt Gommeringer, Libero professionista, Heidelberg, Germania

 

ore 11.00         Attenuazione naturale, Bioventing/Biosparging: casi di specie

                       dott. Giorgio Andreotti, ENI S.p.A., Divisione Agip, San Donato Milanese (Milano)

                       dott. Kurt Gommeringer, Libero professionista, Heidelberg, Germania

 

ore 14.30         Barriere idrauliche e sistemi pump and treat

                       prof. Giovanni Pietro Beretta, Università degli Studi di Milano

 

ore 16.30         Casi di specie

                       prof. Giovanni Pietro Beretta, Università degli Studi di Milano

 

giovedì 24 aprile

ore  9.00          Trasporto dei contaminanti negli acquiferi: aspetti modellistici

prof. Alberto Bellin, Università degli Studi di Trento

 

ore 11.00         Biodegradazione dei contaminanti organici

dott. Paolo Scalabrini, ………………..

 

ore 14.30         Tecniche innovative per la bonifica degli acquiferi contaminati (enhanced pump   and treat, barriere reattive, attenuazione naturale)

prof. Georg Teutsch, Università di Tubinga, Germania

 

ore 16.30         Tecniche innovative: casi di specie

                       prof. Georg Teutsch, Università di Tubinga, Germania

  

Quarto modulo – 8, 9 e 10 maggio 2003

 

Interventi di Bonifica dei suoli : aspetti progettuali

 

giovedì 8 maggio

ore 14.30         Trattamenti biologici: biopile

dott. Paolo Carrera, ENI Ambiente, San Donato Milanese (Milano)

 

 ore 15.30        Trattamenti biologici: fitoremediation

    dott.a Meri Barbafieri, CNR - Pisa

 

 ore 16.30        Trattamenti biologici on-site: casi di specie

dott. Paolo Carrera, ENI Ambiente, San Donato Milanese (Milano)

dott. Lorenz San Nicolò, SET S.r.l.,  Settimo Milanese (Milano)

 

venerdì 9 maggio

ore   9.00         Tecniche di messa in sicurezza permanente

prof. Mario Manassero, Politecnico di Torino

 

 ore 11.00        Trattamenti chimico-fisici di estrazione in situ e on-site

prof. Gianni Andreottola, Università degli Studi di Trento

 

 ore 14.30        Trattamenti di desorbimento termico

                       ing. Alberto Piepoli, ASTC  S.a.s., Milano

 

 ore 15.30        Trattamenti di ossidazione in-situ e on-site

                       ing. Fabio Tatano, Università degli Studi di Urbino         

 

 ore 16.30        Casi di specie

                       ing. Andrea Ferrari, Libero professionista, Trento

                       ing. Alberto Piepoli, ASTC S.a.s.,  Milano

 

sabato 10 maggio

ore  9.00         Tecniche innovative

                      prof. Gianni Andreottola, Università degli Studi di Trento

 

 ore 10.00       Riutilizzo terreni decontaminati

                      ing. Simone Gosetti, Ambiente-Progetti, Pergine Valsugana (Trento)         

 

 ore 11.00       Tecniche innovative: casi di specie 

            prof. Gianni Andreottola, Università degli Studi di Trento

ing. Lorenzo Sacchetti, ERM s.r.l., Milano

 

[INIZIO]

INFORMAZIONI GENERALI
 

I posti a disposizione sono 25.

Una selezione tra i candidati che avranno fatto pervenire il modulo d'iscrizione in tempo utile verrà effettuata sulla base delle informazioni fornite, avendo riguardo alla integrazione delle competenze presenti.

Il corso è riconosciuto come corso di perfezionamento ai sensi dell'ordinamento universitario.

Un attestato di frequenza verrà rilasciato partecipando all'80% delle lezioni. [INIZIO]
 

VISITA DI STUDIO

 Dopo la chiusura del corso, orientativamente tra la fine di maggio e gli inizi di giugno, sarà organizzata una visita di studio della durata complessiva di 6 giorni presso alcuni siti contaminati e bonifiche della Germania. La visita è facoltativa e comporta un onere aggiuntivo complessivo di circa Euro 400,00.

 

QUOTA D'ISCRIZIONE


Euro 1.200,00.- Sono compresi in tale cifra i materiali didattici e la sistemazione alberghiera. Per chi non intende usufruire di quest'ultima, la quota è di Euro 800,00.-[INIZIO]
 

SCADENZE
 

I moduli d'iscrizione devono pervenire entro il 14 marzo 2003. I risultati della selezione verranno comunicati entro il 19 marzo 2003.

La quota d'iscrizione deve venire versata entro il 25 marzo 2003 (per gli enti pubblici è sufficiente l'impegno di spesa).[INIZIO]

SEGRETERIA SCIENTIFICA
 

Prof. Aronne Armanini - (direttore del Corso) - Università degli Studi di Trento; Prof. Gianni Andreottola – Università degli Studi di Trento; Prof. Alberto Bellin – Università degli Studi di Trento; Prof. Paolo Bertola - Università degli Studi di Trento; Dott. Roberto Boso - Agenzia Provinciale per la Protezione dell'Ambiente, Trento; Arch. Alverio Camin – Provincia Autonoma di Trento; Prof. Corrado Diamantini - Università degli Studi di Trento; Prof. Bruno Zanon - Università degli Studi di Trento; Prof. Giuliano Ziglio - Università degli Studi di Trento.

Per ogni ulteriore informazione rivolgersi a:

Segreteria del Corso Post-Universitario
"GESTIONE E CONTROLLO DELL'AMBIENTE"
c/o Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale
Università degli Studi di Trento
Via Mesiano, 77
38050 Trento
Tel. 0461/882635-2660-2669
Fax 0461/882672
e-mail: corsoamb@ing.unitn.it

MAPPA

[INIZIO]