PATOLOGIE DEL SISTEMA NERVOSO 

Esposizioni professionali ed effetti sul sistema nervoso:

 

METALLI EFFETTO USI FREQUENTI FREQUENZA
Piombo Encefalite, polineuropatia, sclerosi Vernici, materie plastiche, batterie per auto Valore storico
Piombo tetraetile Psicosi, encefalite Antidetonanti delle benzine Valore storico
Mercurio Sindrome extrapiramidale (simile al Parkinson), sclerosi Impianti clorosoda, materiali elettrici e dentari, industria fotografica Rara
Mercurio metile Sindrome piramidale, e cerebellare (disturbi del movimento ed equilibrio), alterazioni visive Fungicidi Molto rara
Manganese Psicosi, sindrome extrapiramidale Estrazione acciai, saldature, vetro e ceramica Molto rara
Stagno organico Edema cerebrale (rigonfiamento della massa cerebrale) Catalizzatori, fungicidi, polimeri Molto rara
Alluminio Malattia di Alzheimer Ingestioni per scopi terapeutici, ambiente professionale (non provato) Rara

Incidenti ambientali degni di nota:

 1932 MINAMATA (Giappone)
Acque reflue contenenti mercurio sono rilasciate tramite gli impianti chimici di Chisso nella baia di Minimata in Giappone. Il mercurio si accumula nelle creature marine, portando alla fine all'avvelenamento della popolazione da parte del mercurio.
1952 SINDROME DI MINAMATA (Giappone)
Nel 1952, nella popolazione della baia di Minimata in Giappone  compaiono i primi casi di avvelenamento da mercurio, causato dal consumo dei pesci inquinati con mercurio, provocando oltre 500 infortuni mortali. Da allora, il Giappone ha le leggi ambientali più rigorose nel mondo industrializzato.
1986 SANDOZ
L'acqua usata per estinguere un imponente fuoco trasporta il 30 t di un fungicida che contiene il mercurio nel Reno superiore. I pesci muoiono su una lunghezza di 100 chilometri. Lo shock promuove molti progetti FEA. Si veda inoltre "l'inquinamento del Reno a Basilea/Sandoz".
1998 COTO DE DONANA (Spagna)
I prodotti chimici tossici contenuti nell'acqua contaminano dalla crepa di una diga appartenente ad una miniera la riserva naturale di Coto de Donana nel sud della Spagna. 5 milioni m. di fango contenente zolfo, piombo, rame, zinco e cadmio fluiscono lungo il Rio Guadimar. Gli esperti stimano che il più grande santuario di uccelli d'Europa, come pure l'agricoltura spagnola e le industrie della pesca, subiranno danni permanenti dall'inquinamento.

 

MERCURIO:

L’intossicazione professionale da vapori di mercurio elementare determina una sindrome neurologica conosciuta come micromercurialismo. Ha sintomi quali insonnia, anoressia ed ipersudorazione ed è poi dominata dal tremore, segno caratteristico dell’intossicazione. Negli anni '50, un grave versamento industriale di mercurio nella Baia del Minimata, in Giappone, uccise centinaia di persone lasciando una tragica testimonianza epidemiologica del terribile potenziale neurotossicologico contenuto nel mercurio. I bambini nati dopo l'incidente soffrivano di paralisi cerebrale, ritardo mentale e seri problemi al sistema nervoso centrale, mentre tra gli adulti emersero vari tipi di disordini neurologici, tremori, paralisi, perdita della vista e dell'udito. Più di recente i ricercatori hanno trovato che quando l'esposizione al metil-mercurio (anche a bassi dosaggi) riguarda alcuni momenti chiave dello sviluppo pre- e post-embrionale, possono verificarsi ritardi significativi dello sviluppo cerebrale e deficit cognitivi.

 

PIOMBO:

L’intossicazione acuta da piombo metallico appartiene alla storia delle malattie professionali. Il quadro dei sintomi è caratterizzato essenzialmente da una encefalopatia acuta.
Dimostrare l'associazione fra produzione di agenti tossici e insorgenza di patologie umane non è cosa semplice; ma è certo che la riduzione dell'esposizione al piombo – un potente agente neurotossico – ha ripagato in termini di salute. Dal 1976 i livelli di piombo nel sangue degli americani adulti sono scesi mediamente di oltre il 75% (l'85% nel sangue dei bambini). Questo significa che, in media, i neonati americani di oggi hanno guadagnato 5 punti di quoziente intellettivo (QI) rispetto a quelli di una generazione fa.