Finalità del Corso di Aggiornamento

 

 

 

Programma  

Dove

Iscrizione

Hotel

Relazioni

News

Il corso si rivolge a tecnici e ricercatori che operano nel settore dell’ingegneria ambientale e della microbiologia, ed intende trasferire delle competenze inerenti i principi e le possibili applicazioni della citometria a flusso.

Nel campo ambientale tale tecnica rappresenta uno strumento decisamente innovativo con grandi potenzialità nello studio della biomassa microbica coinvolta nei trattamenti biologici di acque reflue e delle frazioni organiche di rifiuto, acque superficiali e suoli. Le matrici ambientali sono infatti difficili da analizzare con metodi tradizionali, a causa delle piccole dimensioni delle cellule batteriche e della non coltivabilità di gran parte dei microrganismi presenti.

La tecnica della citometria a flusso permette di effettuare analisi multiparametriche a livello di “singola – cellula”, dopo marcatura fluorescente con opportuni fluorocromi che interagiscono con gli acidi nucleici, proteine o altre componenti cellulari, per ottenere indicazioni sullo stato metabolico e di vitalità delle cellule microbiche.

I vantaggi legati all’impiego della citometria a flusso sono così riassumibili: automazione, rapidità di analisi rispetto alla quantificazione mediante microscopia, precisione, possibilità di quantificare elevati numeri di particelle.

Le applicazioni a studi ambientali, nonostante siano ancora limitate, hanno dimostrato le grandi potenzialità di questa tecnica nell’indagine dei microrganismi in matrici ambientali.

 

Programma

 

 

 

9.00 – 10.00

Registrazione partecipanti

10.00

Apertura
ing. P. Nardelli (SOIS, Provincia Autonoma di Trento)

 

Il Citometro a Flusso per l’Indagine Microbiologica
Presiede prof. G. Ziglio (DICA, Università di Trento)

10.10

Back to the future – the observation of a single bacterium

Dott. G. Nebe-von-Caron (Unipath, UK)

10.50

Principi di fluorescenza e di scattering
dott. A. Quaranta (DIMTI, Università di Trento)

11.10

Configurazione del citometro a flusso
dott.ssa S. Barbesti (Amplimedical, Milano)

11.30

Coffee Break

11.50

Identificazione citometrica di cellule batteriche  mediante marcatura fluorescente
dott.ssa L. Bruni (SOIS, Provincia Autonoma di Trento)

12.10

Quantificazione delle cellule batteriche mediante citometro a flusso:  calcolo di biomassa e biovolume cellulare
ing. P. Foladori (DICA, Università di Trento)

12.40

Discussione

13.00

Pranzo

Breve Visita al Museo di Arte Moderna e Contemporanea (MART)

 

 

Applicazione della Citometria a Flusso

A Matrici Ambientali – Casi di Studio

Presiede prof. G. Andreottola (DICA, Università di Trento)

14.45

Misura della biomassa attiva in impianti di depurazione
ing. P. Foladori (DICA, Università di Trento)

15.15

Indagini microbiologiche su matrici compostabili
Dott.ssa P. Principi (DISTAM, Università di Milano; Progesam Italia)

15.30

Quantificazione della carica batterica in corsi d’acqua e recettori di scarichi depurati
Dott.ssa L. Bruni (SOIS, Provincia di Trento)

15.45

Effetto del tellurito  sulle caratteristiche di crescita di Rhodobacter capsulatus
Dott. R. Borghese, dott.ssa F. Borsetti (Università di Bologna)

16.00

Coffee Break

16.15

Indagine microbiologica di alterazioni rosa presenti su materiale lapideo di interesse artistico
Dott.ssa F. Cappitelli (DISTAM, Università di Milano)

16.30

Vitalità di ceppi ambientali di Aeromonas spp. in diversi tipi di acque valutata mediante analisi citofluorimetriche a confronto con tecniche classiche
Dott.ssa T. Falcioni (Università di Urbino)

16.45

altre applicazioni: dalla microbiologia sanitaria alla difesa dalla guerra batteriologica
Dott.ssa S. Barbesti (Amplimedical, Milano)

17.00

Discussione e conclusioni